ArcelorMittal; Uilm: “Ennesimo incontro interlocutorio, da Governo nessun progetto concreto”

802

AgenPress. “L’incontro interlocutorio di oggi al Mise rappresenta l’ennesima occasione persa per discutere del futuro della più grande acciaieria europea. Sia il Ministro dello sviluppo economico Patuanelli che l’Ad di Invitalia Arcuri hanno descritto l’ex Ilva come asset importante per il Paese, da rilanciare e renderla ecosostenibile con l’utilizzo delle migliori tecnologie a disposizione. Inoltre hanno ribadito la volontà dello Stato di partecipare direttamente, entrando in società con Arcelor Mittal, per garantire il rispetto delle opere di ambientalizzazione e i livelli occupazionali e produttivi.

Ma oltre a questi buoni propositi non sono seguiti progetti concreti o elementi da cui avviare una discussione. Rimane tutto sospeso in aria in attesa di una soluzione che tarda ad arrivare. Si continua a perdere tempo, mentre la situazione negli stabilimenti peggiora di giorno in giorno con il forte rischio di incidenti per la mancata manutenzione degli impianti”.

Lo dichiara Guglielmo Gambardella, Coordinatore nazionale Uilm per la siderurgia.

“La riunione di oggi – conclude Gambardella – non ha portato nessuna novità e aggiornamento sul futuro dell’ex Ilva. Tutto questo non è accettabile”.